I bambini devono giocare… perché non organizzare una bella festa?

 

Non siate esigenti con i vostri bambini, loro sono la vera gioia di ogni genitore, ma soprattutto nelle loro adolescenza meritano spensieratezza e tanto divertimento. Non trovate?

 

A tal proposito, per chiunque desideri dar vita a feste indimenticabili, vengono messi a disposizione tantissimi locali per poter organizzare degli splendidi momenti all’insegna del divertimento più sfrenato, un’idea che sicuramente troverà riscontri positivi anche nei vostri bambini.

 

Se prendiamo l’esempio della Campania, possiamo trovare questa bellissima sala per bambini a Napoli, lo scopo sarà quello di mettere a disposizione ampi spazi per poter giocare in piena tranquillità, con tanti nuovi amichetti, conoscere quindi un ambiente nuovo e stare a contatto con un mondo colorato e divertente.

 

Ridere fa tanto bene, non solo ai bambini, ma anche a voi genitori, che potrete ammirarli durante i loro momenti di gioco, magari immortalarli in qualche bello scatto, che porterete nel cuore gelosamente, non mancherà un ampio spazio anche per voi, insomma si tratta dell’occasione giusta per passare momenti diversi, conoscere nuova gente e sorridere tutti assieme.

 

Tali luoghi sono indicati anche per quelle famiglie che hanno un grande problema, ovvero il lavoro, proprio perchè a causa sua e dei suoi orari, risulterà sempre più difficile trovare qualche momento libero da trascorrere con il proprio bambino. Questo è sicuramente un punto su cui lavorare, bisogna tenere ben in considerazione che queste dolci creature hanno bisogno di divertirsi e trovarsi a contatto con altri della stessa età, per condividere esperienze e divertimenti; quindi portarli in sale del genere, potrà aiutarli sicuramente anche durante la vostra assenza.

Disegno: fondamentale per lo sviluppo dei bambini

 

Uno dei primi giochi che ogni individuo fa da piccolo è senza dubbio quello di disegnare, o meglio scarabocchiare, immagini senza senso che però in fondo un senso l’hanno e come…
Attraverso il disegno infatti un bambino esprime se stesso e quello che ha dentro, non a caso i disegni per i bambini sono un modo di comunicare con il quale possibile scoprire violenze subite o comunque disagi che il bambino non riesce ad esprimere a parole.
Ma il disegno per il bambino è fondamentale proprio per la crescita personale e per lo sviluppo della creatività in quanto disegnare e colorare stimola l’immaginazione. Per tale ragione il genitore dovrebbe spronare il bambino a disegnare anche tramite l’utilizzo di tempere, acquerelli etc.
Come disse Pablo Picasso “Come bambino, ognuno di noi è un artista, la difficoltà è rimanerlo quando si è adulti”, questo perché il bambino riesce ad esprimere attraverso il disegno se stesso in modo irrazionale, semplicemente puntando la matita su un foglio e rappresentando quello che ha dentro.
Un altro aspetto importante del disegno per i bambini è quello di farlo insieme ai genitori, infatti disegnando o colorando insieme si instaura un rapporto di complicità tra genitore e figlio da non sottovalutare.
Ma oltre all’espressione di ciò che si ha dentro il disegno è anche fonte di arricchimento personale infatti i bambini possono toccare con mano il risultato del proprio lavoro, compiono scelte e in alcuni casi risolvono i problemi.
I bambini iniziano a disegnare sin dal primo anno di età, scarabocchiando fino al 3° scrivendo su qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Dopodichè non solo iniziano a creare forme più definite, ma iniziano anche a dare un nome a tali forme. Anche l’uso dei colori cambia nel tempo infatti quando sono più piccoli questi hanno la tendenza a usare due tinte alla volta oppure una sola creata mischiando qualsiasi colore fino ad arrivare poi a distinguere i colori e abbinarli nel modo giusto. 

Cappuccetto Rosso, arriva la coloratissima App per bambini su iPad ed iPhone


La favola di Cappuccetto Rosso è tra le più conosciute da grandi e piccini. La bambina con l’impermeabile rosso che attraversa il bosco per portare alla sua nonna un cestino ricco di cose buone.

Se anche voi amate questa fiaba e volete farla conoscere ai vostri bambini potrete usufruire di una fantastica applicazione per iPad ed iPhone.

Un’app interattiva, capace di far divertire i più piccoli permettendo, allo stesso tempo, l’apprendimento di numerose nozioni.

All’interno dell’applicazione troverete la storia di Cappuccetto Rosso, divisa in 4 capitoli con possibilità di leggerla sfogliando le pagine con un veloce TAP sullo schermo, mentre i bambini più piccoli potranno ascoltare l’audiolettura a scorrimento automatico affidata a Valeria Monetti, ex partecipante alla prima edizione di Amici.

La favola è appassionante e divertente in tutte le 18 coloratissime tavole, 48 immagini ad alta definizione, 90 tracce audio. In più i bambini potranno divertirsi con i 7 giochi a disposizione tra cui 2 puzzle, carte gemelle e 4 immagini della storia da colorare.

Cappuccetto Rosso è disponibile, con audio e testo, in italiano ed inglese.

Per scaricarla su App Store, il costo è di 2,99 Euro per la versione iPad (http://itunes.apple.com/it/app/cappuccetto-rosso-for-ipad/id488490009) e 0,79 euro per la versione iPhone (http://itunes.apple.com/it/app/cappuccetto-rosso-per-iphone/id500207874)

 

 

Cos’è la Pasqua per i bambini?

 

Come ogni festa che si rispetti, significa diversi giorni senza scuola, festeggiamenti, giochi e uova di Pasqua al cioccolato con fantastiche sorprese. A differenza del Natale, durante il periodo pasquale siamo normalmente in primavera e, quindi, le giornate sono piacevolmente allungate e con una temperatura mite. Queste buone premesse, hanno caratteristiche particolarmente esaltate, infatti trascorrere Pasqua e Pasquetta diventa una occasione stimolante per avvicinare i bambini ad iniziative all’aperto a contatto con la natura che si risveglia.

 

La Pasqua è una ricorrenza che ricorda la passione e la Resurrezione di Gesù Cristo. Questa è la maggiore festività del calendario liturgico cristiano. Celebra la resurrezione di Gesù di Nazareth, che, secondo le Scritture, sarebbe avvenuta il terzo giorno successivo alla sua morte in croce.

Tra le tradizioni ladine la più diffusa è la decorazione delle uova di gallina, dipinte, colorate, abbellite con scritte augurali o con simboli che le rendono dei piccoli capolavori artigianali. Oppure tantissimi disegni da colorare di pasqua, tra cui uova e coniglietti.

 

In Germania, Francia, Inghilterra, Irlanda, Olanda, Paesi Scandinavi, Paesi Slavi, Grecia e Spagna, la domenica i bimbi corrono in fretta fuori dalle case per assistere allo spettacolo del volo delle campane, così che tutte le strade sono invase dai piccoli fedeli festanti. Nel frattempo i genitori possono nascondere le uova di cioccolato, per poi farli giocare a trovarle.